aquerello Termoli host Lions Club
  • Categoria: Lions
  • Visite: 1015

58° Charter Night 2019

Si è svolta, nella serata del 20 dicembre 2019, negli ambienti di Villa Livia di Termoli, la 58° Charter Night del Lions Club Termoli Host, nella quale i soci insieme a numerosi ospiti hanno celebrato la ricorrenza del compleanno del club.

La cerimonia è stata presieduta dal presidente Tommaso Freda alla presenza del Governatore del Distretto 108 A del Lions Club International, Tommaso Dragani, dal Cerimoniere distrettuale Annalisa Bolognese, del Tesoriere Distrettuale Luigi Sabatini, dalla Presidente della Zona B Mariangela Martella, dalla Presidente Distrettuale del Leo Club Mariana Cerioni e dal Presidente del Leo Club Termoli Host Alberto Mastrangelo.

L’incontro è stato introdotto da cerimoniere del Lions Club Termoli Host Antonio Plescia e dal Cerimoniere Distrettuale Annalisa Bolognese i quali hanno magistralmente illustrato il percorso della riunione e dato il benvenuto al Governatore e alle autorità presenti, il Tenente Colonnello Fabio Ficuciello Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Termoli e al dottor Nevio Di Vincenzo Dirigente del Commissariato di Polizia della città.

Il presidente del Lions Club Termoli Host Tommaso Freda ha ringraziato tutti i convenuti, le autorità civili e militari, i rappresentanti delle associazioni, i presidenti e i rappresentanti dei club intervenuti ed in particolare il Governatore Tommaso Dragani.

Nel suo discorso il presidente Freda ha rilevato l’importanza dell’incontro in quanto il Club Termoli Host si sta avvicinando al sessantesimo anno dalla sua fondazione, ciò è dimostrato dalla continuità del servizio alla comunità. La ricchezza del lionismo si basa sull’azione dei singoli club, alla base dell’ispirazione lionistica vi sono valori universali ed immutabili che fungono da riferimento per i cittadini di qualunque nazione, il Lions Club International conta oltre 1.350.000 soci in 202 paesi. Il Termoli Host ha anche organizzato una serata di formazione per far conoscere più approfonditamente ai soci i valori laionistici. Essere Lions non si sostanzia nel donare o nel fare beneficenza ma significa soprattutto essere presenti sul territorio con servizi che offrono opportunità di crescita alla collettività mettendo l’accento su temi caldi e di stretta attualità. Ha menzionato in proposito i service che il Club Termoli Host ha realizzato, principalmente quello su “Infrastrutture e opere d’arte in Italia , un patrimonio da diagnosticare, monitorare e mettere in sicurezza”, tema questo di stretta attualità. Il Lions Club Termoli Host, sempre attento al tema della cultura e della salute ha donato oltre 250 libri per bambini e ragazzi alla biblioteca comunale di Termoli ed ha anche donato materiale sanitario al Consultorio Familiare della città, grazie alla collaborazione dei soci Giuseppe Ramunno e della Melvin Jones Elda Della Fazia.

Il Lions Club Termoli Host, nell’ottica della crescita ha predisposto il gemellaggio con il Lions Club Perugia Host ringraziando il suo Presidente Basso Parente, presente in sala accompagnato dal segretario Vincenzo Biondi, per per la loro disponibilità. Il presidente del Perugia Host ha approfittato dell’occasione per illustrare ciò che il suo club ha fatto per aiutare la popolazione del suo territorio duramente colpita dal terremoto, presentando anche un libro che una loro socia ha realizzato con le foto di tutti i monumenti distrutti della Val Nerina, per non dimenticare. Tale libro può rappresentare un valido strumento per la ricostruzione dei monumenti danneggiati dal terremoto

 

Nel corso della cerimonia è stato sancito anche l’ingresso dei nuovi soci, Armando Guerrieri e Augusto Piserchia accompagnati dal presidente del comitato soci Giovanbattista Amoruso e presentati dai padrini Domenico Fabbiano e Tommaso Freda.

Il Governatore Distrettuale Tommaso Dragani ha, con il suo stile sobrio ed essenziale, illustrato quelli che devono essere gli scopi dei lions quali la solidarietà a coloro che vivono in condizioni di difficoltà ed un attivo interesse al bene civico, culturale, sociale e morale della comunità e dei territori. Ha auspicato che nel selezionare l’ingresso di nuovi soci si dia importanza non al loro numero ma all’impegno che questi intendano dare ai club. Ha sottolineato l’importanza dell’armonia e della collaborazione tra i club, fondamentale, per il raggiungimento degli obiettivi del lionismo osservando che un club presente sul territorio da molti anni e che non perde soci è un club armonico, quest’ultima deve essere il valore di ogni club perché solo con l’armonia si lavora bene e si ottengono risultati. Ha infine lodato il Club Termoli Host che in questi anni ha rispettato tali valori.

Nel corso della cerimonia sono state consegnate le onorificenze lionistiche ai soci che da molti anni prestano il loro servizio nel Club.

Il sindaco della città di Termoli è stato rappresentato da Michele Marone Presidente del Consiglio e socio del club, il quale ha voluto ricordare i numerosi service realizzati dal Termoli Host nel corso di questi anni.

Il presidente del Leo Club di Termoli Alberto Mastrangelo ha festeggiato con i soci Leo la 2à Charter Night del club nel corso della quale sono stati introdotti due nuovi soci Marco Glave e Francesco Laviano. Alberto Mastrangelo ha illustrato il service realizzato dal titolo “Colloqui sulla Democrazia”.

I Soci del Lions Club Termoli Host ringraziano i presidenti dei vari club e tutti gli illustri ospiti intervenuti alla 58° Charter Night.

Termoli, 22 dicembre 2019

L’Addetto Stampa

Nicola Muricchio

 

Back to top