aquerello Termoli host Lions Club
  • Categoria: Lions
  • Visite: 3875

Conclusione del VII Lions Golf Trophy con raccolta fondi pro terremotati del Lions Club Termoli Host

  Con il fine di concorrere alla raccolta fondi per il Service denominato “Borgo Lions dell’Amicizia”,con il quale sicontribuirà alla realizzazione di 12 unità abitative nel comune terremotato di Arquata del Tronto in provincia di Ascoli Piceno, si è svolta la 7° edizione del "Lions Golf Trophy" organizzatadomenica 21 maggiopresso il Golf & Country Club di Miglianico, dal Lions Club Termoli Host in collaborazione con il Centro Porsche Pescara ed altri sponsors. La manifestazione si è conclusa riscuotendo, nonostante le avverse condizioni meteorelogiche, un notevole successo di partecipazione, con un centinaio di giocatori iscritti alla F.I.G. Federazione Italiana Golf e molti principianti che si sono cimentati per la prima volta sul putting green.

Si sono classificati nella Prima Categoria 1° lordo Stefano Cioci, 1° netto Marco Grandis, 2° netto Damiano Marinucci, nella Seconda Categoria 1° netto Michele De Gregorio, 2° netto Nicola Rapino, nella Terza Categoria 1° netto Marco Di Sabatino 2° Netto Paolo Spinelli; nella Quarta Categoria 1° Netto Marco Fares; nella Categoria Seniores prima Maria Franca D'Agostino, nella Categoria Lions 1 ° Adelmo De Simone e nella Categoria Porsche prima Giulia De Luca.

Bene i Termolesi che si sono classificati prima Grazia Pia Leone nella categoria Ladies, Pardo Desiderio 1° nella categoria Lions Golfista Uilg e Alessandro Buccino 1° nella categoria Putting Green Neofita.

Il Golf & Country Club si trova sulle colline di Miglianico, a circa 125 metri di altezza, a 4 km dalle spiagge di Francavilla a Mare e Ortona. Il Club dispone di 60 ettari di superficie immersi nel verde circondati da vigneti, da ulivi secolari, da boschi di querce e pioppi.

Il Presidente Gianbattista Amoruso, l’officer distrettuale Pardo Desiderio e i soci del “Lions Club Termoli Host” ringraziano i numerosi sponsor che con grande generosità hanno sostenuto l’iniziativa benefica e tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita del torneo. I lions vogliono così coniugare un momento di sano agonismo sportivo con un opera di solidarietà.

In amicizia "insieme per un mondo migliore".

l'Addetto Stampa

Giuseppe Musacchio

 

  • Categoria: Lions
  • Visite: 3821

Presentazione al pubblico del restauro di due antichi volumi di pregio presso la Biblioteca Comunale di Baranello del Lions Club Termoli Host

   Il Lions Club Termoli Host in collaborazione con l’ Archivio di Stato di Campobasso ha organizzato la Presentazione al pubblico del restauro di due volumi antichi di particolare pregio presso la Biblioteca Comunale di Baranello, sabato 27 maggio 2017.

I volumi restaurati sono l’Albo Dei Visitatori del Museo Civico Di Baranello che registra le visite dall’anno 1896 e il rarissimo libro del 1641, Memorie Historiche Del Sannio del dott. Vincenzo Ciarlanti, primo volume. L’Albo Dei Visitatori del Museo Civico annovera la firma di personaggi illustri tra i quali ricordiamo Vittorio Emanuele III di Savoia e Umberto II di Savoia.

La cerimonia è iniziata alle ore 10.00 presso la Biblioteca Comunale e si è conclusa presso il Museo Civico “Giuseppe Barone” alla presenza di Gianbattista Amoruso presidente del Lions Club Termoli Host, di Marco Maio sindaco di Baranello, del curatore del museo dottor Claudio Niro, della dott.ssa Antonietta VerdoneDirettrice dell'Archivio di Stato di Campobasso, della dott.ssa Antonietta SantilliDirettrice dell'Archivio di Stato di Isernia, dei soci del Lions club e dei cittadini di Baranello.

Il presidente Gianbattista Amoruso ha ribadito l'impegno del Lions Club Termoli Host in un opera di servizio verso la collettività; un impegno che è rivolto anche alla preservazione e valorizzazione del patrimonio artistico e culturale, in questo senso ha manifestato tutta la sua soddisfazione per la collaborazione con gli Archivi Storici di Campobasso e Isernia.

La dott.ssa Antonietta Verdone ha dichiarato che il restauro del volume Memorie Historiche del Sannio è stato realizzato da restauratori di Roma ed ha inoltre ringraziato la signora Maria Rosaria Villani che ha restaurato l’Albo Dei Visitatori del Museo Civico e il dottor Claudio Niro per il gran lavoro che svolge presso il museo e la biblioteca. Infine ha rivolto un invito a tutti i cittadini a visitare e frequentare gli Archivi Storici, i musei e le biblioteche.

Ilsindaco Marco Maio ha ringraziato il Lions Club Termoli Host e le dirigenti degli Archivi di Stato di Campobasso e di Iserniaper l’opera di restauro e valorizzazione dei due volumi, ha inoltre parlato di Baranello, delle sue 43 contrade, dell’intensa vita sociale animata dalle molte associazioni culturali che operano nel comune e del Museo Civico che con i suoi più di duemila reperti raccolti dall'architetto Giuseppe Barone e donati ai suoi concittadini nel 1897, rappresenta un vero e proprio excursus storico tra manufatti artigianali, quadri e reperti artistici di inestimabile valore. Il museo annovera dipinti, ceramiche di tutte le epoche, reperti archeologici e oggetti di varia provenienza suddivisi per ambito e disposti in ordine cronologico, bronzetti raffiguranti divinità greche e romane, ceramiche greche e italiche, reperti protostorici provenienti da Cuma, lucerne, pecchi, ex voto, vasi, unguentari corinzi e reperti egizi, una straordinaria raccolta di ceramiche: dalle maioliche di Faenza alle eleganti porcellane di Sèvres o di Meissen, dal biscuit di Capodimonte agli splendidi esemplari di porcellane cinesi e giapponesi, una raccolta di bronzetti e medaglie, le statuine settecentesche del presepe napoletano e paramenti liturgici.

Il dottor Niro ha dichiarato di essere felice di questo restauro perché da nuova vita a due volumi che rischiavano di andar persi con gran detrimento per la cultura e la tradizione.

Gianbattista Amoruso e i soci del Lions Club Termoli Host auspicano di poter continuare a collaborare con il Comune di Baranello e gli Archivi di Stato di Campobasso e di Isernia in un’opera sinergica di preservazione del nostro patrimonio culturale .

L'Addetto Stampa

Giuseppe Musacchio 

  • Categoria: Lions
  • Visite: 4104

Corso di Formazione Lions Quest “Progetto per Crescere” per insegnati della Scuola Primaria 2017 del Lions Club “Termoli Host”

         Il Lions Club “Termoli Host” ha organizzato, per il secondo anno consecutivo un Corso di Formazione Lions Quest “Progetto per Crescere” rivolto agli insegnati della Scuola Primaria con il fine di offrire un supporto nelle strategie educative per bambini dai 6 ai 10 anni

Il corso di Formazione si è svolto a Termoli, presso il Primo Circolo in piazza Vittorio Veneto (Piazza Monumento), nei giorni 15 e 16 giugno, è stato guidato dalla prof.ssa Paola Viglianodel Lions Club di Sestri Levante e dalla prof.ssa Gabriella Orlando del Lions Club Chieti Marruccini, al termine del corso sono stati rilasciati degli attestati di frequenza.

Il “Progetto per Crescere”, coinvolge le più importanti agenzie educative per aiutare i bambini a sviluppare abilità necessarie alla loro vita in un ambiente sicuro, vigile e coerente. Vuole favorire l’acquisizione di competenze sociali ed emotive nei bambini, con quattro obiettivi principali che possono favorire la responsabilità, la capacità di giudizio, l’autodisciplina e il rispetto per se stessi e per gli altri. Tali competenze sono necessarie per promuovere il loro benessere, per prevenire i disagi e i comportamenti devianti, sostenendoli e aiutandoli nella formazione di un' armoniosa personalità.

I percorsi sono mirati ad aiutare i bambini nel prevenire situazioni di insicurezza personale, disaffezione alla scuola ed evitare situazioni di rischio quali violenza e bullismo. Tra gli obbiettivi del corso vi è la responsabilizzazione dei bambini e il coinvolgimento verso la famiglia, i loro coetanei, la scuola e la comunità in cui vivono. Tra gli obiettivi del corso l’accrescimento nei bambini del valore della vita, della gentilezza, dell’onestà, del coraggio e dell’impegno in uno spirito di servizio verso la collettività.

La metodologia utilizzata consente ai bambini di riuscire ad adottare soluzioni concrete per il superamento dei problemi cui andranno incontro nel corso della vita.

Non possiamo prevedere il vento che i nostri giovani incontreranno durante il viaggio della vita, ma possiamo aiutarli a preparare il loro vascello” (Cap.3 Seq.7 del Testo Metodologia).

Agli insegnanti si da la possibilità di utilizzare la Metodologia di Progetto per Crescere, che utilizzando una struttura a spirale propone i seguenti temi: costruire una comunità scolastica, crescere come gruppo, prendere decisioni positive, acquisire uno stile di vita sano, celebrare se stessi e il nostro prossimo. Sono inoltre rese disponibili tracce per condurre gli incontri e schede di valutazione per alunni, insegnanti e genitori da proporre dopo sei mesi di applicazione del metodo. Tali schede possono rappresentare un valido strumento di verifica del percorso e autovalutazione degli alunni.

La consegna degli attestati di frequenza è avvenuta alla presenza diGianbattista Amoruso presidente del Lions Club “Termoli Host”, di Carmela ForgioneOfficer distrettuale Lions Quest” e di Alessandro BuccinoOfficer distrettuale per l'Istruzione”.

II Lions Quest è riconosciuto dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), dall’UNESCO (Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura) e dal MIUR (Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca) che ha accreditato il Lions Quest Italia quale soggetto legittimato alla formazione del personale della scuola con Decreto del 6/10/2005.I corsi Progetto per Crescere e Progetto Adolescenza hanno inoltre ottenuto il Riconoscimento (di cui D.M. 90/2003) da parte di numerosi Uffici Scolastici Provinciali e Regionali.

I Percorsi Lions Quest sono promossi in tutto il mondo dal Lions Clubs International, dal 1985 si sono diffusi in 95 Paesi, sono stati tradotti in 38 lingue e seguiti da 15.000.000 di studenti.

In Italia sono già stati organizzati oltre 1110 Corsi e sono stati formati direttamente circa 23.500 insegnanti, 700 dirigenti scolastici, 4.000 genitori. Gli Studenti coinvolti sono ben oltre 600.000 e migliaia le famiglie interessate.

Secondo una riflessione di Henry Adams centrale rimane il lavoro del docente con gli studenti "Un insegnante ha effetto sull'eternità: non si può dire dove termini la sua influenza".

Il Lions Club Termoli Host uniti per servire.

l'Addetto Stampa

Giuseppe Musacchio 

Back to top